Intervista di gruppo

Un colloquio di gruppo è uno dei primi passi di un processo di selezione aziendale in cui ci sono molti candidati per una posizione, o più di una persona deve essere assunta.

Si tratta di un metodo ampiamente utilizzato dalle grandi aziende in cui ogni offerta di lavoro è molto richiesta, per cui fare un colloquio di gruppo permette loro di risparmiare sui costi in termini di organizzazione e di vagliare molto più velocemente.

Normalmente nei colloqui di lavoro di gruppo, ci incontriamo in una stanza con un altro gruppo di persone, di solito tra le 5 e le 12 persone.

Nella stessa sala, troveremo da 2 a 4 reclutatori, la cui funzione principale sarà quella di raccogliere quante più informazioni possibili sui diversi candidati, i loro tratti di personalità, i valori da mettere in evidenza, il modo di esprimersi, la scioltezza…

Cosa fate di solito in un colloquio di gruppo?

Una delle attività più comuni nei colloqui di lavoro di gruppo è quella di sollevare un problema comune: può essere una situazione reale, come un conflitto aziendale, in cui tutti voi dovete mediare per riorientare la situazione, o al contrario, una situazione così scandalosa come mettersi nei panni di un gruppo di sopravvissuti che si trovano su un’isola, o che devono sopravvivere a un incidente aereo.

Nel primo caso, una situazione reale, i valutatori cercano di trovare profili di risoluzione, che siano in grado di comprendere il problema, analizzare la situazione e fornire soluzioni che aiutino l’intero gruppo.

In situazioni fittizie, solitamente orientate a lavori creativi, cercano di conoscere la personalità dei candidati, il loro modo di interagire con il gruppo e, in breve, la loro creatività per proporre soluzioni alla situazione ipotizzata.

Quali domande vengono poste in un colloquio di gruppo?

In generale, di solito non fanno domande direttamente a nessuno dei partecipanti, poiché ciò che cercano sono le persone che si distinguono all’interno del gruppo che si trova nella stanza e se vengono selezionate, avremo un colloquio individuale in cui approfondiranno le nostre competenze, le attitudini, la formazione e l’esperienza.

Suggerimenti per superare un colloquio di gruppo

Essere il primo, o uno dei primi a prendere la parola, mostra iniziativa e dà la leadership agli esaminatori, perché essendo il primo a dare un’opinione, si può creare la sensazione di essere il più sicuro di sé nel gruppo.
Siate naturali, interagite e siate amichevoli e ricettivi, partecipate alle conversazioni, date il vostro punto di vista, ricordate che in questo tipo di colloquio vogliono conoscervi, al di là della vostra formazione o esperienza.
Non cercate di distinguervi dalla folla, siate educati, non calpestate i contributi dei vostri colleghi o tagliate il turno di parola a qualcun altro.
Se un altro candidato vi attacca o vi accorgete che il gruppo sta cercando di mettersi al di sopra di voi, difendetevi, litigate e cercate di riconquistare il ruolo dominante.
Non abbiate paura di dare la vostra opinione, sia che si tratti del contributo di un altro candidato o degli stessi esaminatori, discutere, proporre punti di vista, partecipare.

Altri formati di intervista che potrebbero interessarvi:

Tipi di colloqui di lavoro.
Preparazione per un colloquio di lavoro.
Domande da porre durante un colloquio di lavoro.
Come fare un colloquio di lavoro.